Crea sito

"Nella mia cucina"

 PRIMI: gnudi di mamma

|  Home Page   |  Antipasti   |  Primi piatti   |  Secondi piatti   |  Contorni   |  Dolci   Links amici   I

 

Ingredienti:

Ricotta di pecora 600 gr
Spinaci cotti e strizzati 180 gr
Uova 2

Parmigiano reggiano grattugiato 50 gr

Noce moscata 1/2 cucchiaino

Farina

Olio extravergine d'oliva

Sale


Dopo aver lessato gli spinaci e averli strizzati, in modo da privarli completamente dell'acqua di cottura, tagliateli finemente in una ciotola, aggiungete le uova, la noce moscata, un pizzico di sale, il parmigiano e la ricotta. Mescolate bene tutti questi ingredienti fino ad amalgamarli. In un piatto a parte versate un poco di farina. Aiutandovi con un cucchiaio formate dal composto di ricotta e spinaci delle palline, rotolatele nella farina e continuate a rotolarle nelle vostre mani infarinate. Stendete sul tavolo un panno (tipo asciughino), ricopritelo con uno strato di farina e riponete sopra questo strato le palline di ricotta e spinaci ottenute. In una pentola portate, a fuoco alto, dell'acqua ad ebollizione, senza mettere il sale, aggiungendo 1 cucchiaio di olio d'oliva. Quando l'acqua bolle, mantenendo il fuoco alto, buttate le palline e, dal momento in cui salgono a galla, lasciate cuocerle per 5 minuti. Scolate le palline di ricotta e spinaci e servitele con burro e salvia oppure con la pomarola e basilico (come nella foto).

Ho chiamato questa ricetta di mia madre "gnudi" perché il composto delle palline potrebbe essere il ripieno sia di ravioli che di cannelloni.

Torna ad inizio pagina

 ultimo aggiornamento: 17.05.2011